pof-le strutture dell'istituto - Istituto Parentucelli - Arzelà

Vai ai contenuti

Menu principale:

pof-le strutture dell'istituto

Questa pagina è stata visitata 1225 volte !

 
3. LE STRUTTURE DELL’ISTITUTO
 
L’EDIFICIO

L’edificio dell’Istituto Parentucelli-Arzelà, costruito dall’Ente Provincia di La Spezia nel 1984, risulta peraltro a norma riguardo alla legge antisismica e alle attuali norme di sicurezza e viene periodicamente monitorato. Esso consta di oltre 60 aule, numerose aule speciali, aule con LIM, laboratori, uffici, una grande palestra, una piscina coperta e riscaldata, un auditorium.
Specificatamente è dotato di
                 
  • laboratori linguistici                 
  • laboratori informatici                
  • laboratorio di trattamento testi                 
  • laboratori di scienze                 
  • aule multimediali                 
  • sala per conferenze                 
  • aule riunioni                 
  • 2 biblioteche e mediateche                 
  • palestra                 
  • piscina                
  • auditorium                
  • aule con proiezioni                
  • aule con LIM                
  • aula autogestita dagli alunni

 
 
LA PALESTRA E LE ATTREZZATURE ESTERNE
           
La grande palestra dell’Istituto permette le lezioni a ben quattro classi contemporaneamente ed è dotata delle attrezzature standard; è peraltro in comunicazione con la zona esterna a nord dell’edificio dove si trovano un campo da calcetto ed altre zone usufruibili nei periodi di bel tempo.           
Nella palestra, nei periodi e negli orari in cui non c’è attività didattica, alcune Società sportive svolgono allenamenti e incontri nei vari settori dello sport (basket, pallavolo, pattinaggio a rotelle, …)
 

LA PISCINA E L’AUDITORIUM
           
La piscina coperta e riscaldata è ambita per tutte le studentesse e gli studenti che amano il nuoto e gli sport da vasca.           
Anche nella piscina, nei periodi e negli orari in cui non c’è attività didattica, alcune Società sportive svolgono allenamenti e corsi di nuoto anche serali.           
L’auditorium è un ampio locale strutturato con gradinate ed un ampio parterre e può contenere oltre 400 persone. Attrezzato con impianto audio e di proiezione video è adatto per conferenze, manifestazioni teatrali e spettacoli, assemblee di docenti e studenti.
 
LE RETI INTERNE
           
L’Istituto è dotato di due reti fondamentali per la comunicazione ristrutturate proprio quest’anno: la rete telefonica e la rete informatica.
           
La rete telefonica fa capo ad un centralino con due numeri di entrata ed un terzo dedicato alla trasmissione dati. Dal centralino si dipartono i collegamenti interni che raggiungono quasi tutti i locali (in genere, sono escluse le aule e i laboratori).
           
La rete informatica arriva in input con una banda da 20 mega e viene distribuita in parte con il cablaggio dell’Istituto, in parte con il posizionamento di appositi
access point  che irradiano il segnale anche nei punti più lontani dalla rete. Un apposito locale contiene tutte le strumentazioni e i dispositivi di controllo della rete informatica (hub, server, datastorage, …)
 
GLI UFFICI E LA SCUOLA APERTA
           
Tutti gli uffici, della presidenza e della segreteria, si trovano nel corridoio al piano terra lato sud (fronte piazza Ricchetti) e solamente una portineria ed un ufficio di vicepresidenza si trovano a lato dell’entrata di via dei Mulini.
 
Da tempo la tendenza della Scuola è quella di essere sempre meno autoreferenziale e sempre più aperta verso il mondo esterno e la sua complessità, alla ricerca di una fruttuosa interazione col territorio; L’Istituto Parentucelli Arzelà è parte integrante della vita culturale, sociale e economica di un ampio ambito territoriale di cui la
città di Sarzana è il fulcro delle sue espressioni. Ad esempio, una realtà consolidata all'interno dell'istituto è il Presidio di LIBERA “Dario Capolicchio”
teso a promuovere la cultura della legalità e la partecipazione democratica.
L’Istituto, oltre che attendere con rigore alle sue finalità formative ed educative verso i suoi allievi, intende con sempre più vigore presentarsi come un luogo di aggregazione, promozione e produzione culturale per tutti i cittadini. L’ampiezza di questa apertura e l’attuazione di nuovi progetti saranno determinati dalla disponibilità delle risorse che l’Istituto avrà a disposizione in futuro ma anche da quanto i cittadini, soprattutto i giovani e i giovanissimi, sentiranno lo spazio della scuola come un loro bene comune da valorizzare con la propria fantasia e le proprie proposte e anche con i loro investimenti e la loro partecipazione.
Il principio fondamentale è che la scuola possa restare aperta a studenti e cittadini il più a lungo possibile: uno spazio articolato, funzionale e attrezzato a disposizione di tutti.
La confluenza dei volumi appartenenti alle due precedenti biblioteche d’Istituto permetterà di creare una sola biblioteca con un’offerta libraria vasta e di qualità . Le sale adibite a biblioteca saranno aperte in orario pomeridiano a coloro che volessero consultare i volumi. Il prestito, invece, resta esclusivo appannaggio degli studenti della scuola.
L’edificio scolastico offre spazi (aule, spazi attrezzati, auditorium, palestra) che possono essere valorizzati sempre più. A questo proposito la scuola mette spesso queste strutture a disposizione di Istituzioni, Enti e cittadini che ne facciano richiesta per la promozione dello sport, incontri culturali, assemblee, corsi teatrali o musicali e altro.
La Dirigenza si riserva la discrezionalità decisionale sulle attività che verranno proposte da esterni e la relativa valutazione sulle forme di contribuzione. La cessione temporanea degli spazi potrà infatti essere a titolo gratuito o dietro la corresponsione di un canone.
L’Istituto offre anche corsi aperti a tutti, allievi e persone esterne adulte; come esempio,basta pensare al successo dei corsi di lingua straniera.
Il pensiero legato a una scuola moderna aperta e sempre più inclusiva deve partire dal fondamentale contributo degli studenti e dei docenti che la vivono quotidianamente, ed è auspicabile che proprio da loro provengano progetti e proposte che la rendano sempre più attuale e vicina alle loro esigenze.
 
ORARIO DI APERTURA DELL’ISTITUTO
                                   
Tutti i giorni dalle 10.30 alle 13.00 
e inoltre nei pomeriggi di
Martedì dalle 15.00 alle 17.00 
Giovedì dalle 15.00 alle 17.00
 
 


L’ORGANIZZAZIONE INTERNA
 
L’ORGANIZZAZIONE DIRETTIVA
           
La responsabilità primaria di tutte le attività svolte nell'Istituto è del Dirigente Scolastico dott.ssa Vilma Petricone



che dirige e coordina le persone, promuove iniziative per il miglioramento e lo sviluppo dell'offerta formativa, controlla l'efficienza ed i risultati delle attività organizzative, didattiche, amministrative. L'amministrazione periferica del Ministero della Pubblica Istruzione esegue monitoraggi periodici e valutazioni sull'efficacia dell'azione del Dirigente Scolastico.
 
 
Il Dirigente Scolastico usufruisce di uno staff di lavoro formato da      
Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (Raffaella Serafini),     
Docenti Collaboratori (prof.ri Ignazio Raineri e Nello Sanguinetti)     
Docenti Didattico/organizzativi (prof. Franco Elisei e Patrizia Parodi) e dai      
Docenti Funzioni Strumentali al POF (prof.ri Franco Elisei, Sandra Cargiolli, Alessandro Palumbo, Cecilia Romano, Angela Diamanti, Roberto Mignani, Marina Di Bono)
e, se e quando lo ritiene opportuno, da altri consulenti scelti tra esperti, genitori, alunni, rappresentanti di organizzazioni ed enti locali.
           
In caso di assenza o impedimento del Dirigente Scolastico, le sue funzioni sono delegate ad un Docente Vicario (prof.ri Ignazio Raineri e Nello Sanguinetti, nominati dal dirigente stesso tra i suoi collaboratori, che fanno parte di diritto della commissione che progetta e gestisce il POF.
 
L’ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA
           
Le funzioni amministrative sono coordinate dal Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA) che ha il compito di gestire la situazione economico-finanziaria,
il personale non docente e le strutture dell'Istituto , e di verificare la legalità delle decisioni prese dagli organi collegiali competenti.
           
Anche in riferimento alla legge 59 del 15/3/97 e le successive integrazioni, il DSGA deve controllare che siano adottate la massima trasparenza nelle decisioni, l'efficienza nelle attività del personale non docente, l'attenzione e la cortesia necessarie verso l'utenza (genitori, alunni, esterni) anche nei contatti telefonici.

GLI ORGANI COLLEGIALI
           
Nell’Istituto Parentucelli-Arzelà, come in tutte le scuole, la progettazione, l’organizzazione, la funzionalità e il controllo, sono demandati a gruppi di persone, in parte elettive, chiamati
Organi Collegiali e definiti dal Decreto Legislativo n. 297 del16 aprile 1994
.
I Consigli di classe : sono composti dal Dirigente Scolastico, da tutti i docenti della classe, dai due rappresentanti dei genitori e i due rappresentanti degli alunni eletti. Si riuniscono periodicamente per programmare e discutere l'attività didattica, gli eventuali problemi della classe, l'adozione dei libri di testo. Si riuniscono in seduta straordinaria per promulgare sanzioni disciplinari. I membri eletti restano in carica per un anno.
Il Collegio dei docenti : è composto da tutti i docenti dell'Istituto. Si riunisce periodicamente per deliberare sulla programmazione di tutte le attività didattiche e funzionali, sugli incarichi da assegnare ai docenti, sull'attivazione dei corsi di aggiornamento, sulle attività extra-curricolari degli alunni, sull'adozione dei nuovi libri di testo.
Il Consiglio d'Istituto : è composta dal Preside, dai tre rappresentanti dei genitori (uno dei quali viene nominato Presidente), dai tre rappresentanti degli alunni, da sei docenti, da un rappresentante del personale ATA, tutti eletti ogni tre anni. Si riunisce periodicamente  per delineare le finalità dell’Istituto, deliberare sulle attività amministrative, sulle spese, sulla gestione del bilancio. Resta in carica per tre anni.
           
Gli studenti nominano loro rappresentanti nei Consigli di classe e nel Consiglio d'Istituto.
Ogni anno possono nominare un Consiglio d'assemblea, composto da un Presidente e da 5 Consiglieri , che si interessa di organizzare le assemblee degli studenti, le attività extracurricolari e sportive e fa da tramite con l'ufficio di Presidenza per problemi che riguardano gli alunni.
Annualmente vengono nominati 2 studenti per la Consulta Provinciale , che tengono i collegamenti con l’Uffico Scolastico Provinciale e gli altri Istituti per le attività organizzate dagli studenti in ambito provinciale.
 
IL PLANNING ANNUALE E L’ORGANIGRAMMA
           
All’inizio dell’anno scolastico, ancor prima dell’inizio delle lezioni, si riunisce il Collegio dei Docenti per deliberare il Piano Annuale delle Attività (Allegato 1) che definisce a grandi linee il calendario degli incontri e delle attività funzionali dell’Istituto.
           
In sintesi le strutture funzionali all’organizzazione della scuola possono essere rappresentate da un Organigramma (Allegato 2), nel quale sono evidenziate le relazioni tra le diverse componenti; per l’organico del personale ATA i nominativi sono qui di seguito elencati.

DIRETTORE DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI
Dott.ssa Raffaella Serafini
SEGRETERIA DIDATTICA:
Catia Lucchi, Antonella Merluzzi, Vanna Negri, Carmen Panculescu
SEGRETERIA AMMINISTRATIVA:
Protocollo:                         
Sonia Cosentino, Anna Giardina
Personale:                          
Brunella Baldi, Cinzia Garbini, Lucilla Sabadini
Contabilità e Patrimonio:
dott.ssa Emanuela Mozzachiodi (vicario DSGA),
Catia Biso, Daniele Colazzina
ASSISTENTI TECNICI
Area informatica:             
Antonio Capone, Mirco Nardi, Marco Ricci, Teresa Ricotta
Area scientifica:               
Piercamillo Riccobaldi, Daniela Ruggeri
COLLABORATORI SCOLASTICI
Ornella Baracchini, Franca Barli, Giovanna Battaglia, Sabrina Bindi, Antonella Bonatti,
Patrizia Bondielli, Umberto Botto, Nadia Bruni, Antonella Carbone, Emanuela Esposito,
Giorgio Garbini, Manola Genovesi, Roberta Giannini, Patrizia Giorgi, Lorenzo Marchini,
Vincenza Orfeo, Giovanna Solari, Barbara Spagnoli, Stanca Stoian, Cristiana Tavilla, Stefania Vese.
 
Copyright 2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu